Detersivi senza Nichel, perché sceglierli?

La dicitura detersivo Nichel tested significa che contiene una quantità 10 volte più bassa di quella che causa reazioni allergiche.

Condividi questo post

Condividi su facebook
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Condividi su print

Benvenuto nel blog di Soap su detersivoinscatola.com. Se stai cercando detersivi senza Nichel, in questo articolo non ci limiteremo a farne un elenco come accade in altri blog, ma vedremo quali caratteristiche hanno e perché conviene sceglierli.

Se non vuoi più rischiare di irritare la pelle di tutta la famiglia quando lavi e ridurre al massimo il rischio di dermatiti, allergie o pruriti da contatto con il Nichel, prenditi qualche minuto per leggere questo post.

I Detersivi senza Nichel non esistono

Partiamo dalla considerazione che i detersivi senza Nichel non esistono, chiunque scriva sull’etichetta “senza Nichel” o “Nichel free” è un millantatore.

Non si può annullare la presenza di questo metallo dai detersivi, ma non c’è da preoccuparsi. Esistono due tipi di metalli pesanti: quelli con effetti nocivi e inutili alla nostra vita (come il cromo, il mercurio, il piombo, ecc.); e quelli, invece, importanti per le funzioni metaboliche delle nostre cellule, tra cui anche il Nichel.

Il Nichel è presente nell’acqua, nell’aria e nel terreno, inoltre, viene usato per fare contenitori, monete, pentole ed è contenuto anche nel cestello di qualsiasi lavatrice.

A questo proposito, se usi l’ aceto come ammorbidente, sappi che è meglio non farlo perché l’aceto è così acido da corrodere il cestello della lavatrice, il quale rilascia residui metallici (compreso il Nichel) durante il lavaggio.

Meglio usare Acido citrico o un Ammorbidente delicato.

Anche se il Nichel, in quantità ridotte è tollerato anche dall’organismo dei soggetti allergici, riconosci un buon detersivo dalla presenza di questo simbolo sull’etichetta:

La dicitura “Nichel tested”  non significa senza Nichel, bensì che contiene una quantità di Nichel 10 volte più bassa di quella che causa reazioni allergiche.

Caratteristiche Detersivo Nichel tested

Sono tre le caratteristiche da ricercare in un buon detersivo per lavare senza rischiare di irritare la pelle di tutta la famiglia.

1) La prima caratteristica è che si tratti di un detersivo con tensioattivi di origine vegetale (i tensioattivi hanno la funzione di pulire).

La maggior parte dei detersivi industriali contiene tensioattivi di origine petrolchimica, perché costano meno di quelli vegetali e lavano comunque in maniera efficace, ma sono così aggressivi che alla lunga possono compromettere la barriera protettiva della pelle (il film idrolipidico).

Vale anche per molti detersivi disinfettanti, come la candeggina, perché contengono sostanze corrosive, come il cloro, o per i detersivi che vantano profumazioni prolungate perché contengono sostanze altrettanto aggressive, che restano attaccate sui vestiti dopo il lavaggio e a contatto con la pelle per molte ore possono provocare irritazioni.

2) La seconda caratteristica è che si tratti di un detersivo concentrato in modo da usarne il meno possibile: meno detersivo usi, meno residui resteranno sui capi e così diminuirà il rischio di contatto con la pelle e di assorbimento.

Quando abbondi con le dosi o vai ad occhio per fare più in fretta, il detersivo in eccesso non si scioglie durante il lavaggio e resta intriso sui vestiti che poi indossi. E il rischio sappiamo già che è quello di provocare dermatiti, allergie, irritazioni, pruriti, arrossamenti, ecc.

3) La terza caratteristica è che si tratti di un detersivo dermatologicamente testato anche per Nichel, Cromo e Cobalto, affinché la concentrazione di metalli pesanti sia più bassa della soglia ritenuta a rischio.

Perché conviene usare un detersivo testato per il Nichel

Si stima che nei paesi industrializzati il 10% delle donne e il 3% degli uomini soffre di allergia al Nichel. E questo problema si sta diffondendo sempre di più.

Sulla pagina facebook di Soap puoi leggere tante storie e recensioni di persone che hanno dovuto fare i conti con problemi di allergie e dermatiti.

Qui sotto puoi vedere il video di Celeste, che ha voluto condividere la sua esperienza dopo aver risolto felicemente il problema di dermatite di sua figlia.

Celeste ha scelto Soap per lavare il bucato in maniera sicura per tutta la famiglia e in particolare tra le mani ha una scatola di detersivo lavatrice.

Ha notato subito una differenza di concentrazione rispetto ai detersivi industriali perché la dose di lavaggio consigliata è di soli 25-35ml (la metà rispetto ai soliti 60-100ml che usava prima).

É andata sul sicuro perché Soap oltre ad essere detersivo concentrato, è di origine vegetale ed è testato dermatologicamente anche per Nichel, Cromo e Cobalto.

In più, a differenza di tutti gli altri detersivi testati per il Nichel, Soap ha anche un’altra caratteristica importante…

Oltre alla pelle salvi anche il Pianeta

Chi sceglie i detersivi Soap non solo è sicuro di scongiurare problemi alla pelle, ma aiuta anche il Pianeta buttando molti meno flaconi di plastica.

Perché Soap è più detersivo in meno plastica. É confezionato in scatole da spillare a casa per mesi, utilizzando sempre lo stesso flacone.

In questo modo ciascuno di noi può ridurre il proprio consumo di plastica del -90% mentre lava. Guarda anche tu quanto è diventato semplice buttare meno flaconi di plastica in questo video qui sotto:

p.s. Se hai trovato interessante questo articolo per favore condividilo con i tuoi amici e parenti perché più siamo, meno inquiniamo!

Richieidi il Catalogo

Ricevi il catalogo e le nostre promozioni tramite fb Messenger.
Da perdere hai solo un mare di flaconi di plastica...

Per approfondire

detersivi ecologici

Guida ai Prezzi Detersivi

Questa guida ai prezzi detersivi ha lo scopo di aiutare chi desidera valutare quanto siano convenienti i detersivi ecologici Soap rispetto a quelli industriali per ridurre il proprio impatto ambientale.

Leggi tutto »
Item added to cart.
0 items - 0.00